martedì 16 luglio 2013

TORTA FREDDA ALLO YOGURT GRECO E FRAGOLE

In questi giorni sono lenta come un bradipo.
 
Cammino piano, passo la maggior parte del tempo seduta (a studiare), mangio poco e prevalentemente verdure e altre cose fresche, dormo tantissimo e mi sveglio ancora con il sonno.
Un'amico, che è una sorta di Piero Angela, perchè sa tutto sugli animali, mi ha detto che alcune specie di animali e vegetali - specie quelli che vivono in zone desertiche tropicali - vanno in estivazione, ovvero: il loro organismo abbassa i propri fabbisogni di cibo e acqua, rallentando il metabolismo e entrano in uno stato vitale latente. In questo modo sopravvivono per lunghi periodi al grande caldo.
 
Io, come loro, sono in estivazione.
Riemergo, di tanto in tanto, per svolgere tutte quelle attività che se lasciate da parte per troppo tempo rischiano poi di aver bisogno di una ruspa che ti entri in casa a sistemare il tutto.... come fare la lavatrice o strirare. In casa siamo in due, ma dai panni che lavo e stiro, mi sembra che ci siano almeno cinque persone!
 
Riemergo di tanto in tanto, anche per preparare qualcosa di goloso.. che non solo mi tiene attiva, ma mi rilassa moltissimo. La scorsa settimana, dopo aver dato il penultimo esame per questa sessione d'esami, ho preparato questa torta fredda allo yogurt greco: strabuona, superfresca, e anche leggera.
 
Torta fredda allo yogurt greco e fragole
 

per la base
 
250 gr di biscotti digestive o frollini secchi
80 gr di burro fuso
 
per la crema
 
500 gr di yogurt greco
10 gr di colla di pesce
100 gr di panna da montare
zucchero a velo q.b. (facoltativo, io l'ho omesso)
 
per la finitura
 
3 cucchiai di confettura di fragole (per me homemade, qui)
400 gr di fragole fresche
 
In un robot o tritate i biscotti fino ad ottenere una polvere; se ci sono un po di pezzi più grandi va bene lo stesso, l'importante è che la maggior parte siano tritati. Fate fondere il burro e versatelo nei biscotti azionando il mixer per qualche secondo.
 
Versate la base di biscotti in una tortiera a cerchio apribile - la mia aveva 24 cm di Ø - foderata con carta forno sul fondo e sui lati. Compattatela aiutandovi con un cucchiaio e riponete in frigo a solidificare.
 
Preparate ora la crema montando la panna ben fredda, alla quale aggiungerete, una volta che sarà ben soda, lo yogurt greco e la colla di pesce, precedentemente ammollata in acqua fredda e fatta sciogliere in un pentolino a fuoco dolcissimo con circa 2-3 cucchiai d'acqua.
 
Versate la crema così ottenuta sul fondo di biscotti, livellando la superficie e mettendo il tutto di nuovo in frigo a rassodare per almeno 3-4 ore.
 
Poco prima di servire cospargete la superficie con un leggerissimo velo di confettura di fragole, e con le fragole fresche, lavate, mondate e tagliate a fette, e finendo poi con un velo di gelatina per prevenire l'ossidazione della frutta (io ho usato Frescafrutta).

7 commenti:

AVVISO SUL COPYRIGHT

"Zeta come.. Zenzero" è pubblicato sotto una Creative Commons Attribution-NonCommercial 3.0 Unported License e non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 07/03/2001. I testi e le foto (ove non espressamente specificato) sono proprietà intellettuale di Eleonora Pulcini e protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633,/1941 e successive modifiche, pertanto non ne è consentito l'utilizzo, totale o parziale, su forum o altro, senza l'autorizzazione della sovrascritta, autrice e curatrice del presente blog.